Bilancio Sociale


Il Bilancio Sociale è uno strumento che consente all’Organizzazione Non Profit di rendere conto ai propri stakeholder del grado di perseguimento della missione e, in una prospettiva più generale, delle responsabilità, degli impegni assunti, dei comportamenti e soprattutto dei risultati prodotti nel tempo.

Costituisce un documento informativo importante che permette ai terzi di acquisire elementi utili ai fini della valutazione delle strategie, degli impegni e dei risultati generati dall’Organizzazione nel tempo. Favorisce lo sviluppo, all’interno dell’Organizzazione, di processi di rendicontazione e di valutazione e controllo dei risultati, che possono contribuire ad una gestione più efficace e coerente con i valori e la missione.

Il Bilancio Sociale è un documento pubblico, rivolto a tutti gli stakeholder interessati a reperire informazioni e/o alla valutazione dell’Organizzazione Non Profit.

Attraverso il Bilancio Sociale i lettori sono messi nelle condizioni di valutare il grado di attenzione e considerazione che l’Organizzazione riserva nella propria gestione rispetto alle esigenze degli stakeholder.

Questa edizione del Bilancio Sociale di Avis Veneto è pubblicata al termine di un mandato di 4 anni dei dirigenti di tutte le Avis del Veneto, mandato impegnativo e stimolante ma contraddistinto e condizionato nel 2020 pesantemente dalla pandemia. Solo in questi ultimi tempi stiamo vedendo la luce alla fine del tunnel, vaccinazioni e le consuete raccomandazioni permettendo, poiché speriamo che la maggior parte dei cittadini siano responsabili e attenti, non abbassino la guardia, così da uscirne o almeno gestire al meglio il virus.

Il Covid19 ha cambiato il mondo; pensiamo ai tantissimi morti, all’impatto nell’economia, nel lavoro, nella scuola e in ogni altra attività economica e sociale. Sono argomenti trattati e approfonditi già da molti ma le regole e il rispetto per la salute propria e altrui hanno coinvolto anche la nostra associazione, i suoi dirigenti e donatori. Non si sono potuti fare in presenza interventi e iniziative di promozione, i tradizionali incontri con i cittadini, anche gli incontri e le iniziative dei nostri giovani sono stati molto pochi. Abbiamo cercato di imparare a lavorare a distanza e questo ci verrà sicuramente utile visto che siamo presenti su tutto il territorio regionale ma quanta fatica!

Avis si è impegnata anche per comunicare responsabilità, senso civico, attenzione e rispetto per gli altri, ha operato verso tutti i cittadini, le imprese, i lavoratori per promuovere salute e benessere anche in tempo di Covid.

Bilancio Sociale 2020.pdf

La redazione di questa dodicesima edizione del Bilancio Sociale di Avis Veneto cade in un momento molto particolare e di grande rilevanza. Siamo stati coinvolti tutti nell’ emergenza Covid19, un virus che sta cambiando il mondo; si sono ammalate persone a noi vicine e molti sono stati i decessi, vi è una crisi profonda nell’ economia a causa del blocco produttivo di moltissime aziende e la disoccupazione è aumentata e molti ancora perderanno il lavoro. Il virus ci sta costringendo a cambiare abitudini, siamo costretti a vivere isolati anche se i mezzi di comunicazione sociale, la tecnologia aiuta e sentirsi parte della comunità.

L’emergenza Coronavirus ha messo in luce la generosità dei veneti, tantissimi hanno chiesto di diventare donatori e fuori dei Centri di raccolta c’erano le code di donatori che chiedevano di donare. Un segno di speranza che ci conforta, i veneti ci sono! La vicenda del plasma iperimmune, proveniente dai guariti dal Covid19, che serve alla cura di gravi ammalati Covid, ha posto all’attenzione di tutti l’importanza del dono del plasma. Il Veneto ha inventato un sistema oggi diffuso in tutta Italia la “conto lavorazione” ovvero la produzione diretta per conto della Regione
dei farmaci plasmaderivati per gli ammalati. Mai come oggi, con il calo di donazioni di plasma nel mondo, questo sistema, etico e sicuro, che
garantisce il 70% dell’autosufficienza nazionale, va incentivato per avvicinarci alla completa autosufficienza e prevenire la mancanza di plasmadrivati provenienti da altri paesi.

Anche se il nostro Bilancio Sociale riguarda gli anni che abbiamo alle spalle, tuttavia, la grandezza del fenomeno ci obbliga a riflettere anche e soprattutto su questi temi. Avevamo già deciso di raggruppare due anni e la pausa di riflessione è servita proprio per fare meglio la nostra azione di solidarietà e impegno verso tutta la comunità veneta.

.pdf

Siamo lieti di presentare la dodicesima edizione del Bilancio Sociale delle Avis del Veneto.

Oggi che leggerete questo documento ricorre il 50° di Avis Regionale del Veneto, 50 anni di solidarietà e impegno verso la comunità veneta.
Questo Bilancio sociale assume oggi un significato ancora più rilevante vista la nuova normativa che regola gli Enti del Terzo Settore. Uno strumento attraverso il quale Avis si presenta, informa come utilizza le risorse a sua disposizione, valuta le criticità, si interroga e agisce per migliorare la sua azione Avis agisce per assicurare il sangue agli ammalati e tutelarne le condizioni di vita e di cura ma opera anche verso tutta la comunità, per migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini, per una democrazia partecipata, si pone come interlocutore degli attori istituzionali.

I valori che Avis esprime sono la gratuità del dono, l’anonimato del gesto, l’attenzione ad uno stile di vita sano e positivo, l’aggregazione e socializzazione, fiducia, reciprocità, cittadinanza solidale come fondamento di una convivenza civile basata sulla partecipazione responsabile.

.pdf

Con la presente pubblicazione siamo giunti alla decima edizione del nostro Bilancio Sociale. Possiamo affermare che ormai si tratta di un appuntamento abituale, ma necessario ed utile.

Il nostro volontariato è considerato artefice e stimolo di democrazia partecipata che non si traduce come alternativa agli Enti Istituzionali, ma che si pone come interlocutore e cooperatore degli stessi.

Ancora una volta gli aspetti salienti di Avis si riconoscono in alcuni valori fondanti quali la gratuità del dono, l’anonimato del gesto, l’attenzione ad uno stile di vita sano e positivo, all’aggregazione e socializzazione, alla fiducia, alla reciprocità, alla cittadinanza solidale come fondamento di una convivenza civile basata sulla partecipazione responsabile.

Considerato quindi l’elevato valore etico, morale e sociale che Avis rappresenta, esiste anche la costante necessità di un confronto assiduo con i nostri Stakeholders per valutare la nostra capacità di agire responsabilmente a vantaggio del benessere delle persone, per trovare nel confronto le nuove opportunità di miglioramento delle nostre attività e per delineare attentamente le strategie giuste per la programmazione futura, ricercando continuamente gli indicatori utili per “misurare” il perseguimento della nostra missione.

La puntuale conoscenza della nostra struttura, capillarmente inserita nel territorio regionale, permette, in un’ottica di costante miglioramento, di prefigurare gli scenari futuri per costituire il riferimento essenziale alla programmazione dei servizi socio sanitari regionali.

Consapevoli che siamo parte integrante e insostituibile del sistema Trasfusionale Veneto, vogliamo essere protagonisti del nostro quotidiano traguardo, al servizio dell’ammalato e del volontariato sociale.

Il Bilancio Sociale che presentiamo vuole essere uno strumento che presenta con chiarezza la complessità della nostra Associazione, un mezzo necessario per illustrare il nostro lavoro e per veicolare il significativo messaggio di solidarietà che proponiamo.

Il Presidente
Gino Foffano

.pdf

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007

Rendicontazioni dei finanziamenti pubblici


In ottemperanza della Legge 124/2017 commi 125-129 pubblichiamo la rendicontazione dei contributi pubblici ricevuti nell’anno 2020

Contributi 2020.pdf